Home » News » Incendio del secolo distrugge milioni delle nostre api e oltre 20.000 ettari

Incendio del secolo distrugge milioni delle nostre api e oltre 20.000 ettari

pubblicato in: News

Incendio del secolo distrugge milioni delle nostre api e oltre 20.000 ettari

 

Sabato 24 e domenica 25 Luglio 2021 sono due date che verranno tristemente ricordate da tutti gli allevatori e agricoltori che hanno possedimenti tra Santu Lussurgiu, Cuglieri, e Bonarcano.

area dell'incendio del secolo in sardegna
20.000 ettari bruciati nel Marghine.

 

La vasta area di oltre 20.000 ettari che fino ad allora era una delle più belle in assoluto è ormai un ricordo, al posto degli uliveti secolari, degli arbusti di cisto, ginestra e prugnolo troviamo solo cenere e arbusti carbonizzati.

alveari distrutti cuglieri
alveari distrutti Cuglieri

 

 

 

la campagna offre uno spettacolo desolante e tra le vittime del fuoco distruttore ci sono purtroppo centinaia di alveari dei nostri soci Terrantiga, milioni di api il cui volo benefico è stato cancellato dalla mano scellerata dei piromani che hanno innescato un incendio di proporzioni inaudite.

 

 

 

 

Tutto lo staff di Terrantiga sta conteggiando i danni, cercando di salvare il salvabile anche se ormai solo un miracolo permette a qualche alveare di salvarsi fortunosamente, le arnie sono bruciate, e quando non sono state completamente danneggiate il fuoco ha sciolto tutto l’interno lasciando dove prima c’era vita e un festoso ronzio laborioso una carcassa inanimata e silente.

 

Per quanto sia duro il colpo, comunque noi non ci arrenderemo. non cederemo all’odio e all’ignoranza di chi ha voluto annientare la bellezza della natura con un gesto folle, gli alveari verranno ripristinati, e quelle casse vuote e silenti torneranno ad produrre i festosi ronzii di api allegre e operose, la loro azione di impollinazione ripopolerà quello che adesso è solo una landa desolata di cenere, i fiori torneranno ad coprire il manto nero e dalla cenere risorgerà la vita.

 

Questa e la nostra unica piccola promessa, noi non cederemo, curiamo le api dal 1870 e le nostre api torneranno a ripopolare le montagne della nostra amata terra.

incendio nel marghine 2021

 

Molti ci hanno chiesto come poterci aiutare. al momento l’unico aiuto che vi chiediamo è quello di supportarci con l’acquisto dei prodotti degli apicoltori Sardi Terrantiga, ovunque li troviate o anche semplicemente acquistandoli on line, ogni vasetto che acquistate, ogni volta che ci scegliete ci rendete più forti, più decisi nell’affrontare qualasiasi avversità.

 

 

7 Risposte

  1. Maria Luisa Guttuso
    | Rispondi

    Cari, le vostre parole così forti, urlate e disperate colpiscono non solo noi sardi ma tutte le persone che hanno assistito senza poter fare niente al disastro.
    Accolgo con immenso piacere il vostro invito, domani farò un ordine o se preferite comprerò i vostri prodotti se mi dite dove TROVARLI, se per voi è meglio.
    È un piccolo incoraggiamento, una maniera per sentirci uniti oltre le parole con i fatti.
    Siate forti, continuate ad incoraggiare come avete fatto con le vostre preziose parole.
    Non solo vi saluto ma, vi ringrazio per la forza che dimostrate. siamo in tanti, ho ricevuto il vostro messaggio da svariate persone, ciò significa che siamo moltissimi.
    NESSUNO SI SALVA DA SOLO,
    AUGURI CARI SIGNORI

  2. Gisella
    | Rispondi

    Mi farebbe molto piacere acquistare i vostri prodotti. Dove posso trovarli a Firenze? Nel caso non sia possibile farò un ordine online. La distruzione del vostro meraviglioso territorio con conseguente morte degli animali innocenti e delle api – così essenziali per la nostra sopravvivenza (che forse, per responsabilità di alcuni mostri vigliacchi, non ci meritiamo) – mi addolora profondamente, è una ferita aperta.
    Vi auguro con tutto il cuore di avere il coraggio e la forza per continuare in tutte le vostre attività. Siete in tanti nella stessa situazione, purtroppo, ma spero che l’unione possa essere la spinta per non mollare, mai! Non diamola vinta ai vigliacchi assassini. Anzi, devono essere trovati, devono pagare. E tanto.

    • francesco caboni
      | Rispondi

      Ciao Gisella. puoi provare alla Conad del tirreno, trovi molti (ma non tutti ) dei nostri prodotti. grazie mille.

  3. Franca
    | Rispondi

    Salve,
    ho appena fatto un ordine e non vedo l’ora di provare i vostri prodotti 😊
    Voglio ringraziarvi per tutti quello che state facendo per aiutare i nostri fratelli sardi 🥰

    Un caro saluto

    Franca

  4. Anna
    | Rispondi

    Salve, sono a Roma. Dove trovi i vostri prodotti? Altrimenti faccio ordine online, grazie, Anna

    • francesco caboni
      | Rispondi

      Ciao, alla Conad trovi alcuni dei nostri prodotti, ma se cerchi anche qualcosa di particolare puoi acquistare dal nostro sito on line grazie per il tuo supporto!

  5. Natascha Stachowsky
    | Rispondi

    Hello
    I will buy your products soon.
    I am looking forward to taste them 😋
    Don’t give up!!
    Natascha from Germany

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *