Home » News » Miele e attività sportiva e studio, dai un boost alle tue prestazioni

Miele e attività sportiva e studio, dai un boost alle tue prestazioni

pubblicato in: News

Quale è il miele più utile per lo sport e lo studio ?

il miele è una fonte di energia naturale ideale per una sana alimentazione.

 

spesso ci siamo chiesti quale è il miele più utile per lo sport e lo studio ?

 

Quale è il miglior miele in assoluto ?

 

E’ una domanda difficile, anzi senza risposta e il motivo è semplice, perché esistono i mieli non esiste il miele.

Quindi non tutti i mieli sono uguali, se cerchiamo un succedaneo dello zucchero o un miele economico che è stato pastorizzato più volte magari percorrendo lunghi tragitti in contenitori spesso non idonei e ad alte temperature dovete rivolgervi ai mieli industriali, quelli fatti con blend raccolti un pò da tutto il mondo e artificiosamente uniti per avere un gusto sempre uguale.

 

la loro funzione è quella di dolcificare oppure di essere utilizzati nell’industria dolciaria senza tante aspettative.

 

Ma sappiate  che questi mieli siano al centro di polemiche e di frodi dovuti all’utilizzo di succedanei del miele cioè sciroppi di zucchero di mais o di riso, il che ovviamente deprime ancora di più la qualità e le aspettative che uno può avere su questo prodotto, difatti se avete l’esigenza di risparmiare probabilmente è meglio indirizzarsi direttamente sullo zucchero da cucina, almeno risparmiate sul serio!

 

Se invece il vostro obbiettivo è avere un aiuto durante le vostre attività sportive e magari regalarvi anche qualche emozione organolettica in più possiamo vedere quale può essere Il miglior miele per lo sport.

 

Quando facciamo attività sportiva o anche un intensa attività di studio il miele anche se per motivi diversi è un ottimo aiuto, il nostro organismo dopo ogni sforzo richiede un gran quantitativo di zuccheri nel sangue che ossidati dai mitocondri diventano poi l’energia che ci permettono di fare lo sforzo fisico, quindi in questo frangente consigliamo:

 

Per chi ha necessità di un impegno energetico immediato come nel campo del sollevamento pesi, o degli scatti brucianti di un centometrista è meglio un miele ad alto contenuto di glucosio perché?

 

Il fruttosio non viene recepito dai recettori GLUT 4.

Essi sono specifici per il glucosio oltre a far parte della struttura organica nelle cellule muscolari e grasse,  pertanto è solamente il fegato ad entrare in gioco durante la metabolizzazione del fruttosio e la sua conversione in glucosio.

Quindi il fruttosio resta parcheggiato nel fegato e non stimolando l’insulina ha un indice glicemico basso.

Oltre a questo, il glucosio ostacola la produzione di Leptina che è tra i principali ormoni che regolano il metabolismo. Il fruttosio viene quindi assorbito più lentamente del glucosio, impegnando il fegato ma divenendo una riserva energetica ideale per sforzi più prolungati come ad esempio le maratone o il nuoto.

 

Il glucosio invece è regolato da alcuni ormoni come ad esempio l’insulina, la riserva in eccesso viene conservato sia nei tessuti muscolari sotto forma di glicogeno ma è fondamentale per sforzi brucianti e quando necessitiamo di una rapida richiesta di energia, il glucosio entra i mitocondri attraverso la glicolisi creano la molecola che la vera dinamite per ogni attività sportiva l’adenosina trifosfato nota come  ATP

 

 

 

Ricapitolando quindi per gli impegni energetici immediati meglio quelli con più glucosio, per gli sforzi prolungati e per lo studio è meglio che il rapporto sia più vicino alla parità o leggermente a vantaggio del fruttosio.

 

Quali sono i mieli con più alto glucosio?

Miele di Cardo

 

Miele di Eucalipto

Quali quelli con più alto fruttosio?

Miele di Asfodelo

miele asfodelo bio
Asfodelo ideale nelle marinature e tisane

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *